Laghi, valli e monti

L'incredibile natura e la grande varietà di paesaggi rendono questa zona un luogo unico per vivere mille diverse esperienze

Un paesaggio ricchissimo

Il Verbano-Cusio-Ossola è una delle ultime nate tra le nuove province piemontesi: rappresenta l’estremo lembo nord del Piemonte, racchiusa tra la Val d’Aosta, la Lombardia e la Svizzera. E’ un territorio che racchiude ambienti naturali molto diversi: le valli alpine, i laghi, le ultime propaggini delle colline dei grandi vini piemontesi.

Questo territorio a nord del Piemonte, in parte identificabile nelle province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, è un territorio ricchissimo di ambienti naturali e paesaggi unici: infatti in queste terre si passa, in pochi chilometri, dagli ambienti quasi mediterranei dei grandi laghi prealpini agli ambienti di alta montagna in Val d’Ossola (fino ai 4000 m del Monte Rosa) ai confini con la Svizzera.

Il territorio è caratterizzato da tre aree geografiche con caratteristiche abbastanza omogenee tra loro, ma differenti rispetto le altre:

  1. Il Verbano con il Lago Maggiore, i suoi giardini, le Ville e le dimore storiche
  2. L’Ossola caratterizzata invece da Valli alpine e ambienti montani incontaminati arricchiti da borghi storici
  3. Il Cusio e il Lago d’Orta, più “selvaggio” e meno urbanizzato rispetto al Maggiore, forse anche a causa della sua morfologia più aspra.

Verbano e il Lago Maggiore

l gioiello di questa provincia è il Lago Maggiore che, con il vicino Lago di Mergozzo e Lago d’Orta, offre scenari di grande fascino; un territorio da sempre sotto il dominio delle grandi casate italiane, che lasciarono un ricco patrimonio artistico. Si pensi alle splendide Isole Borromee, alla statua di San Carlo Borromeo ad Arona, al Castello Visconti, ai giardini botanici di Villa Taranto a Verbania e all’Orto botanico dell’Isola Madre.

Tutta la riviera del lago era nota come giardino d’Europa, ai tempi in cui l’aristocrazia europea vi trascorreva le vacanze, attirata dal clima mite, la rigogliosa vegetazione e le montagne.

La zona del Lago Maggiore fino alla Val Grande, nell’Ossola, è l’area selvaggia più estesa d’Italia, con una serie di preziose riserve naturali: il Sacro Monte di Ghiffa, i Parchi Naturali del Ticino, dei Lagoni di Mercurago e di Fondotoce e il Parco Nazionale della Val Grande.

Una gita in battello è il modo migliore per scoprire le ricchezze di questo lago, facendo tappa nei bellissimi centri come VerbaniaStresaCannobioAronaBavenoBelgirate.

Ossola e le valli alpine

La Val D’Ossola, un complesso naturale dove convergono più valli, non ancora invase dal turismo di massa, che affascinano il visitatore per la loro bellezza antica. Il capoluogo dell’Ossola è Domodossola, di origine medievale, conserva un bellissimo centro storico, palazzi cinquecenteschi, portici e logge. Il centro storico domese, denominato ora Borgo della Cultura dopo un recente restauro che l’ha reso uno tra i più interessanti centri storici del Piemonte, ospita spesso mostre e eventi culturali di rilevanza internazionale.

Una delle prime valli, che si incontrano venendo dai laghi, è la Val Vigezzo, "la valle dei pittori" per il dolce paesaggio che durante l’anno si colora in mille tonalità diverse. Un modo suggestivo per visitare la valle è quello di usare la Vigezzina, un vecchio treno che unisce Domodossola con Locarno. I valligiani sono famosi nel mondo come spazzacamini, ai quali, a Santa Maria Maggiore, è dedicato un museo. Verso ovest si incontra la stretta Valle Anzasca, che termina a Macugnaga (“La perla del Rosa”), ai piedi del complesso del Monte Rosa. Nella valle si possono ancora ammirare le splendide baite dei Walser, immerse nei boschi di larici e abeti.

Attorno al complesso del Monte Rosa e verso la Svizzera si aprono altre piccole valli ricche di fascino: la Valle Antrona; la Valle Bognanco, nota per le terme e le acque minerali; la valle Divedro, attraversata dalla galleria del Sempione; la Val di Devero, dove ha sede l’omonimo parco naturale. Più a nord la Val D’Ossola prende il nome di Val Antigorio, una tipica valle alpina stretta tra costoni di roccia. A Baceno vi è uno dei monumenti più preziosi della zona: la parrocchiale di San Gaudenzio, costruita a picco sulla valle. Ultima valle a nord, la Val Formazza è caratterizzata da montagne di roccia scura, ricoperte di boschi, laghi e torrenti. Nei pressi di Formazza, centro di villeggiatura, si può ammirare la spettacolare cascata del Toce.

Nel gennaio 2009 la Regione Piemonte ha istituito il Parco dell’Alta Valle Antrona che comprende l’alta valle in comune di Antrona piana e la media valle in comune di Viganella. Il parco è gestito dall’Ente di Gestione aree Protette dell’Ossola che gestisce anche il Parco Veglia Devero.

Cusio e il Lago d'Orta

Fonte d'ispirazione per poeti e scrittori il lago d'Orta ha lunghezza di 13,5 Km circa. La sponda più a sud è situata nel comune di Gozzano e precisamente nella frazione di Buccione, la sponda più a nord è situata nel comune di Omegna. Le sue rive, abitate fin dall'antichità, furono evangelizzate nel IV secolo da San Giulio. 
Il bacino, di forma allungata, è situato ad una quota di circa 290m ed ha una profondità massima di 143m. 
Il paesaggio circostante è caratterizzato da boschi, montagne e paesi, ora affacciati sull'acqua, ora disposti su terrazzi.

Orta è il paese più bello della riviera lacustre: mantiene ancora un impianto urbanistico ricco di fascino, con le viuzze acciottolate, i portici, i palazzi antichi. Dal borgo in pochi minuti di battello si giunge all’isola di San Giulio, sulla quale sorge la basilica paleocristiana del santo fondatore. Nei pressi del lago sorgono altri preziosi luoghi di culto: il Sacro Monte che domina Orta, il Santuario della Madonna della Bocciola a Vaciago di Ameno, la chiesa della Madonna di Luzzara a Gozzano, risalente al 1114.

Il monte Mottarone (con impianti sciistici attivi nella stagione invernale) è il punto di collegamento con il vicino lago Maggiore. 
La perla del lago d'Orta è l'isola di San Giulio, situata quasi al centro del lago, con basilica paleocristiana che si vuole fondata dal santo nel 390.

Tante sono le leggende sorte sull'origine dell'isola: si narra di draghi rabboniti dal santo che traghettò sul suo mantello remando con il bastone. Sempre nell'isola vicino alla basilica c'è un convento di suore di clausura. 
La città che dà nome al lago è esattamente di fronte all'isola. L'accesso al centro a al suggestivo lungolago è solo pedonale. Le sue vecchie viuzze sono fiancheggiate da antiche case con eleganti balconi in ferro battuto. L'antico palazzo comunale del XVI secolo è riccamente ornato di affreschi. Dal centro del paese prendendo la salita "Motta", camminando per circa 1,5 Km, si può salire e arrivare al Sacro Monte: un complesso religioso costituito da venti cappelle, sparse per il bosco, dedicate a san Francesco, erette tra il 1591 e la seconda metà del 1700 con affreschi e gruppi in terracotta che raffigurarono episodi della vita del santo.  Nella sponda opposta a quella di Orta, a circa 638m di altitudine, si erge la chiesa della Madonna del Sasso: un santuario settecentesco che sovrasta l'opposta sponda del lago su uno strapiombante sperone di roccia bianca. Sempre ad alta quota, ma dalla parte sud est del lago si trova la Torre di Buccione: un'antica vedetta longobarda, la cui campana d'argento chiamava, nel Medioevo, a raccolta il popolo.

Meno mondano del lago Maggiore, il Cusio (antico nome del lago d'Orta) ospita tuttavia varie manifestazioni che richiamano numerosi turisti. Fra le più importanti "Ortafiori" che trasforma la cittadina in un giardino fiorito, il Festival Cusiano di Musica Antica sempre ad Orta nel mese di Giugno, e la festa di San Vito ad Omegna a fine Agosto con concerti, musiche, balli e un ricchissimo banco di beneficenza (tra i premi viaggi, automobili). 

Fra le principali risorse della zona c'è l'industria di rubinetti (Zucchetti, Paini e altre), l'industria di fabbricazione di casalinghi (Alessi, Piazza, Lagostina), e l'industria tessile (Bemberg).

Media Scopri quante esperienze può offrirti questo territorio

Hotel e B&b Verbano Cusio Ossola Scopri le strutture

Voir tous les établissements

Pacchetti turistici Verbano Cusio Ossola

Actuellement, il n'y a pas de paquets dans le catalogue

Eventi in Piemonte Eventi nella provincia di Verbano Cusio Ossola

Pour le moment il n'y a pas de manifestations prévues

Articoli dal blog Curiosità e luoghi da visitare

Sponsor

Federalgerghi VCO Logo Rent Offshore Lagomaggiore Zipline Logo Lago Maggiore Zipline Logo Latteria Antigoriana Logo Pallanza Transfer Logo Premia Terme Logo Camping Isolino Logo GEA VCO Logo Alice Lounge Bar Domodossola logo
Ces informations ne sont pas disponibles en francais pour le moment, mais uniquement dans d'autres langues. Retrouvez bientôt nos nouvelles pages en français! Merci pour votre compréhension.
X
Ces informations ne sont pas disponibles en francais pour le moment, mais uniquement dans d'autres langues. Retrouvez bientôt nos nouvelles pages en français! Merci pour votre compréhension.
X