Home » Eventi » Mostre » Le Mani Pensanti, ad Alba la mostra dedicata all’Olivetti
Mostre

Le Mani Pensanti, ad Alba la mostra dedicata all’Olivetti Fino al 29 Maggio Alba ospita la mostra dedicata all’azienda di macchine da scrivere.

Al Palazzo Banca d’Alba in mostra la storia della Olivetti, una delle imprese più affascinanti del Novecento: un'azienda che conquistò il mondo con le sue macchine per scrivere, le macchine da calcolo e i suoi computer.

Le Mani Pensanti, ad Alba la mostra dedicata all’Olivetti
Immagini dell’inaugurazione della mostra

E’ stata inaugurata il 15 Aprile ad Alba la mostra dedicata alle macchine da scrivere, e di conseguenza ai luoghi e alla storia relativa l’azienda eporediese Olivetti.
Ad ospitare la rassegna, che prevede macchinari unici e originali, fra cui il primo PC al mondo, è il Palazzo Banca d’Alba, in Via Cavour ad Alba.
Oltre ai principali prodotti che hanno segnato la storia della mitica Olivetti, l’azienda eporediese che ha rivoluzionato il mondo facendo da pioniere nel passaggio dalla meccanica alla tecnologia computeristica,
in esposizione anche la macchina da scrivere di Fenoglio e il suo capolavoro “La Malora” in originale.
Così come suggerisce il titolo le “Mani Pensanti”, sono quelle di Adriano Olivetti, e prima ancora del Padre Camillo, che hanno saputo promuovere, a volte andando contro il pensiero del tempo, la vera eccellenza italiana, proponendo un modello aziendale unico nell’Italia dagli anni ‘30 agli anni ‘60.
“Le Mani Pensanti”, sono allora, in questo senso quelle in grado di trasformare materialmente in oggetto di successo una filosofia di vita, un pensiero di imprenditorialità che vedeva dell’uomo la vera essenza dell’azienda. Parlare di Olivetti significa parlare di macchine da scrivere, di qualità italiana e di caso unico nella storia dell’imprenditoria italiana.
La macchina doveva essere, per Olivetti, lo strumento  nelle mani dell’uomo, di cui la persona faceva uso per facilitare la propria vita: siamo negli anni del boom economico, dove la visione dell’automatizazzione aziendale era ancora un miraggio, e tutto ruotava attorno l’importanza dell’uomo, vero valore aggiunto per l’industria.

Le Mani Pensanti, ad Alba la mostra dedicata all’Olivetti

La mostra riesce a esprimere questo valore attraverso la testimonianza video di alcuni architetti, designer e artisti che respirarono l’atmosfera olivettiana in prima persona.
Per gli amanti della tecnologia, per gli appassionati di storia italiana, per i bambini, per i curiosi… questa mostra si presta alla visione di tutti, proponendo spiegazioni dettagliate e modelli originali di macchine da scrivere, meccanismi e il primo Pcal mondo, il P101 datato 1964 realizzato dalla Olivetti, ormai in declino. Sulle pareti esterne della sala mostre, verranno proposte immagini significative del territorio canavesano e delle sue attuali realtà industriali più eccellenti, a completamento di questo gemellaggio culturale tra le Langhe ed il Canavese.
La mostra è l’occasione di divulgazione della storia olivettiana, ma anche e soprattutto strumento per la promozione di una nuova idea di lavoro, inteso non soltanto come “posto” o “occupazione”, ma come intrapresa, avventura, modo e mondo attraverso il quale poter esprimere se stessi pienamente.
Come accennato, la mostra prevede un ampio spazio riservato alla scrittura di Beppe Fenoglio: verranno infatti esposte, insieme in anteprima, la macchina olivettiana “studio 44” con cui ha scritto i suoi principali capolavori e il dattiloscritto originale “La Malora”.
La mostra, studiata dal Museo “Tecnologicamente” di Ivrea e curata da Marco Peroni, resterà aperta dal 15 aprile al 29 maggio, ogni sabato e domenica dalle ore 11 alle ore 19.

Le Mani Pensanti, ad Alba la mostra dedicata all’Olivetti

Per info sulla mostra: www.bancadalba.it – 0173 659111

Per avere maggiori informazioni:

Contattaci

Altri EventiIn Piemonte

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: