Home » Scopri il Piemonte » Sport & Natura » Fare Golf in Piemonte
Sport & Natura

Fare Golf in Piemonte Dove storia, cultura ed enogastronomia circondano strutture e campi di altissimo livello

Il Piemonte vanta oltre sessanta circoli di Golf, ha campi eccellenti sparsi tra monti, colline e pianure, e può offrire esperienze uniche agli amanti del Golf e della “bella vita”.

Un patrimonio paesaggistico come quello del Piemonte, ricco di colline, montagne e pianure, non può che essere un’attrattiva per gli amanti dello sport e della natura. Se a questo quadro aggiungiamo i ben 67 circoli golfistici che ricoprono tutto il territorio regionale possiamo facilmente dedurre come il Piemonte sia una vera e propria mecca per gli amanti del Golf.

Piemonte e Golf: un’amicizia di lunga data

I rapporto tra Golf e Piemonte è molto stretto e di lunga data: già nel 1925 il Piemonte ospitò infatti il primo Open d’Italia, ovvero il principale torneo golfistico italiano; la sede prescelta per questa prima grande occasione fu il Golf Club Alpino di Stresa. Da quel momento il Piemonte venne scelto come scenario di questa prestigiosa competizione ben 13 volte.

Ancora, fu in Piemonte che il Golf italiano assurse a una dimensione internazionale quando il fondatore della Fiat, Giovanni Agnelli, decise di costruire il campo del Sestriere che divenne sede dell’Open d’Italia del 1936.

Il leggendario campione Henry Cotton durante una partita
Il leggendario campione Henry Cotton durante una partita

Per dare maggior visibilità e respiro internazionale al trofeo e al nuovo campo, il senatore Agnelli decise di ingaggiare il campione inglese Henry Cotton e fece la mossa vincente: il britannico vinse infatti l’Open facendo diventare così il Sestriere un campo ambito e frequentato da golfisti provenienti da tutta Europa.

Piemonte: la casa del Golf si apre ai turisti internazionali

Gli Open d’Italia possono essere una lente con cui guardare alla crescita del Golf in Piemonte. Dal 2009 al 2014 il torneo degli Open si è svolto ininterrottamente in provincia di Torino, al Royal Park i Roveri (a Fiano) e al Circolo Golf Torino. Ma non solo, il Piemonte vanta anche 18 percorsi di alto livello su tutto il territorio, nonché club costantemente piazzati in cima alle classifiche nazionali: fuori Torino si ricordano, per citarne due, il Golf Club Le Betulle di Biella e il Golf Club Castelconturbia, in provincia di Novara, classificatosi tra i primi 10 in Europa.

In questi anni, inoltre, si è innescato nei circoli piemontesi un cambiamento di prospettiva importante, dagli esiti molto promettenti. Molti circoli piemontesi hanno infatti abbandonato il vecchio modello di esclusività, con campi dedicati ai soli soci, per aprirsi al turismo internazionale.

“sono molti infatti i turisti europei che dopo la prima visita decidono di includere il Piemonte tra le mete dove tornare annualmente e dove passare il proprio tempo libero tra Golf, vino e antichi borghi.”

La qualità incredibile di molti campi, insieme alla loro apertura ai golfisti non soci, proietta il Piemonte ad assumere un ruolo di outsider nel turismo golfistico dei prossimi anni. Infatti, se il Piemonte è ancora lontano dai numeri delle più blasonate mete internazionali (pensiamo per esempio al caso del Portogallo, dove in alcune regioni il Golf riesce a produrre introiti ben superiori di quelli prodotti dal turismo marittimo), può però offrire un’esperienza davvero unica, in cui praticare il Golf non in un’oasi isolata dal mondo, ma a due passi da un contesto ricchissimo sotto ogni aspetto. Oltre a buche e a circoli di livello eccellente, il Piemonte sa infatti offrire un ambiente unico, dove al Golf si mescolano esperienze enogastronomiche, escursioni naturalistiche e viaggi di cultura, tra capolavori dell’arte e luoghi colmi di storia.

Un fascino che non lascia indifferenti: sono molti infatti i turisti europei che dopo la prima visita decidono di includere il Piemonte tra le mete dove tornare annualmente e dove passare il proprio tempo libero tra Golf, vino e antichi borghi.

Inoltre la varietà del territorio regionale consente di accontentare tutti i gusti: chi, per esempio, non ama giocare sotto la calura estiva può trovare un contesto ideale sui laghi o al Sestriere, uno tra i campi a 18 buche più alti d’Europa.

Il fascino discreto del Piemonte

L’alto grado di soddisfazione del turista/golfista è dato anche dalla facilità di movimento che può avere nella regione. Aeroporti e una rete autostradale più che efficiente facilitano di molto il viaggio; la ricettività del territorio permette invece al turista di poter organizzare le proprie giornate (fuori dal campo da Golf) e le proprie escursioni con facilità. Anche questi sono elementi determinanti, insieme alla qualità dei campi e al contesto regionale, nell’accrescimento dell’appeal internazionale del Piemonte, nel campo del Golf e più generalmente del turismo. Anno dopo anno il Piemonte del Golf cresce, conquistando sempre maggiore attenzione da parte degli osservatori internazionali.

Il Piemonte guadagna così fama di “prodotto diverso” nell’ambiente, perché in grado di unire insieme molti fattori capaci di regalare un’esperienza soddisfacente al massimo grado. Il “prodotto Piemonte” si offre quindi sotto il segno dell’eccellenza: dei suoi campi da Golf, dei piaceri della tavola, dell’accoglienza e di tutto quello che questa terra sa offrire tra una partita e l’altra.

Booking Piemonte e il Golf

Sempre attento al settore sportivo, Booking Piemonte segue da anni il Golf e la ricettività turistica ad esso annessa. Già proiettata al futuro, la piattaforma di Booking Piemonte formulerà a breve pacchetti in grado di unire la possibilità di giocare sui migliori campi da Golf della regione alle bellezze e ai gusti piemontesi più tipici, per un’esperienza veramente unica.

Con l’intento di allargare gli orizzonti del turismo e di far conoscere quanto più lontano le peculiarità regionali, a settembre Booking Piemonte, partner del padiglione cinese all’Expo 2015 di Milano, accompagnerà in un tour ben cinquanta golfisti amatoriali cinesi, tra campi da Golf, bellezze naturali e culturali di tutto il Piemonte.

Al lavoro per il futuro.

Cerca un campo da Golf

Altri ArticoliIn questa sezione