Home » Inserzionisti » Eccellenze Piemontesi » Castello » Castello di Piovera
Castello

Castello di Piovera

Via Balbi Piovera, Provincia di AlessandriaTel: +39 0131 698128 Fax: +39 0131 698814

Vai al sito web

Chiedi informazioni

Il castello Balbi di Piovera sorge nell’abitato rurale di Piovera e ne domina con l’imponente
facciata la piccola piazza. Si tratta di un complesso fortilizio a ferro di cavallo, tra i maggiori della zona, con torri ovali e due massicce torri quadrangolari, il tutto difeso da un fossato e da una cinta muraria. L’impianto di un vasto parco all’inglese di 30 ettari. Guidato attraverso le sale del castello, il pubblico vive l’emozione di un percorso nel passato, attraverso la storia e le suggestioni del luogo, dalle cantine alla torre, in una miscellanea di tradizione e contemporaneità.
Il Museo degli Antichi Mestieri è ospitato nei fabbricati che furono i granai del tenimento agricolo. Il Museo è costituito da migliaia di attrezzi e utensili che servivano alla fabbricazione di oggetti di uso quotidiano e al lavoro nei campi.
Essi rappresentano i mestieri maschili come quelli del fabbro, del falegname, del boscaiolo, del calzolaio, e i mestieri che impegnavano le donne, come la filatura della seta e della lana, la lavorazione della canapa e della cera e la tessitura.
Il castello di Piovera, Fattoria Didattica riconosciuta dalla regione Piemonte, propone, oltre alla visita guidata al castello, interessanti percorsi didattici e laboratori rivolti alle scuole dell’infanzia, alle scuole primarie e medie, agli istituti superiori.
Matrimoni, ricevimenti, feste di compleanno, battesimi, cene, meeting aziendali e showroom, concerti e mostre, eventi sportivi possono trovare spazio all’interno delle sale del castello o all’interno del parco. Le auto possono trovare comodo posteggio nelle immediate vicinanze del castello.

Niccolò Calvi di Bergolo arriva a Piovera da Milano nel 1967,Il castello e gli spazi intorno esercitano su di lui fin dall’inizio un fascino e un’attrazione irresistibili. Li pensa come i suggestivi contenitori di quanto la sua inesauribile creatività produce e le sue mani sono capaci di realizzare: migliaia e migliaia di disegni, centinaia di progetti di strutture architettoniche in carta e legno, decine di sculture in marmo, acciaio, ferro, il risultato di oltre quarant’anni di ricerca e di lavoro.